Casa ecologica e certificazione dell'edificio

  • del
  • , aggiornata al
  • , di
  • Staff
  • in
  • La costruzione, la progettazione e l'acquisto di una casa comporta, al giorno d'oggi, tenere conto di due fattori importanti: il rispetto dell'ambiente e il consumo energetico. Due video interessanti sulla casa ecologica.

Quando si ha intenzione di costruire una cosa o si sta pensando di acquistarne una, è bene tenere presente due fattori importanti che la costruzione, il progetto e l'utilizzo della casa deve rispettare:

1. Rispetto dell'ambiente.
2. Consumo energetico.

Per quanto riguarda l'ambiente, noi proprietari, molto probabilmente, ben presto saremo chiamati a certificare che le nostre case rispettano la norma ISO 14001 e la norma EMAS. Si tratta di due certificazioni al momento volontarie rivolte alla protezione dell'ambiente.

Al momento i progettisti e le imprese costruttrici sono i soggetti più interessati a richiedere le certificazioni ambientali per dare un valore aggiunto alla propria attività, anche per via delle agevolazioni finanziarie previste dal Regolamento n. 7601 del 19 marzo 2001 dell' Unione Europea.

Per quanto riguarda il secondo punto relativo alla certificazione energetica, ne abbiamo già parlato in precedenza su questo sito e, in sostanza, si tratta di certificare che la nostra casa in costruzione o in vendita rispetti i consumi energetici imposti dalla legge. La legge 10/91 con il DPR 412/93 già obbliga il progettista della casa a dimostrare che l'immobile in costruzione rispetti il consumo energetico, attraverso un calcolo descritto nella norma UNI 10344.

Tuttavia nel settore della certificazione energetica ci sono alcuni standard che stanno emergendo:

uno è Casaclima della Provincia Autonoma di Bolzano che prevede, in base al consumo energetico, due classificazioni: Casaclima A e Casaclima B. Un altro è lo standard svizzero Minergie e un terzo è lo standard tedesco PassivHaus che prevede un consumo energetico per il riscaldamento invernale minore di 15kWh/(m2 a), con i quali noi proprietari dovremo prima o poi fare i conti.

Ogni standard classifica gli edifici in base al consumo energetico, secondo diversi parametri più o meno restrittivi.

Qui di seguito trovi due video interessanti con alcuni consigli su come possiamo rendere ecologica e a basso impatto ambientale/energetico la nostra casa.

Video seconda Parte:


Video prima parte: