Cambio destinazione d'uso, in Piemonte

  • del
  • , aggiornata al
  • , di
  • Staff
  • in
  • Piemonte, cambi di destinazione più facili con la legge sulla semplificazione. Per le unità immobiliari sotto i 700 metri cubi cambiare la destinazione non costerà.

Piemonte, cambi di destinazione più facili con la legge sulla semplificazione. Per le unità immobiliari sotto i 700 metri cubi cambiare la destinazione non costerà.

 Così titola (ipocritamente dal mio punto di vista) il quotidiano Il Sole 24 ORE online in un articolo di Maria Chiara Voci del 05 marzo 2015.

In Piemonte il cambio di destinazione d'uso, per le unità immobiliari al di sotto dei 700 metri cubi non costerà.

Edilizia e territorio Piemonte cambio destinazionePurtroppo tra il dire, o meglio, lo scrivere e il fare ci sta di mezzo il mare e bisogna sbattere la faccia contro la burocrazia e contro le amministrazioni comunali e i burocrati per capire come la teoria sia una cosa e la pratica un'altra cosa. A me sembra di essere preso per il c..o dai media che scrivono articoli solo per fare piacere ai loro padroni politici, articoli così superficiali, quando la realtà è un'altra. Perché bisogna  anche comprendere perché tanti giovani, professionisti e imprese chiudono i loro esercizi commerciali e se ne vanno via da una Italia che, malgrado le buone intenzioni dei politici in poltrona tanto buoni a muovere la lingua, di fatto li delude e li costringe a scontrarsi con i tecnici, i "baroni", negli uffici comunali e amministrativi che li vessano chiedendo ad esempio l'adempimento di pagamenti e monetizzazioni di aree parcheggio, di aree da dismettere per servizi sociali, da rendere oneroso e costoso, per niente semplice, ma disincentivante ogni iniziativa privata, anche solo il cambio di destinazione d'uso di una unità immobiliare sotto i 700 metri cubi.

Perché, quando vuoi fare un cambio di destinazione d'uso, la normativa ti chiede di individuare un'area parcheggio da destinare all'unità immobiliare oggetto di cambio di destinazione d'uso e questa area parcheggio va monetizzata in base ai mq dell'area parcheggio con tariffe stabilite dai tecnici comunali a loro discrezione, alla luce dei valori applicati sul libero mercato e aggiornate tenendo conto dei dati ISTAT riferiti ai prezzi al consumo. Tali tariffe di monetizzazione  possono andare da 55 euro a 75 euro al mq, a seconda di una frazione o del capoluogo, a beneficio del Comune. Fai i conti: la monetizzazione di un area parcheggio di 20 mq ti può venire a costare euro 75 x 20 mq = 1500 euro, più o meno come uno stipendio mensile. Quindi non è vero che i cambi di destinazione d'uso in Piemonte non costano.

Alla prossima.