Lettera. Ancora schiamazzi

  • del
  • , aggiornata al
  • , di
  • Staff
  • in
  • Pubblichiamo una delle tante lettere che ci arrivano in merito ai disturbi della quiete pubblica.

Pubblichiamo una delle tante lettere che ci arrivano in merito ai disturbi della quiete pubblica.

Martedì 26 agosto 2003

Innanzitutto, vorrei congratularmi con voi per per la magnifica idea che avete avuto a realizzare questo sito web che personalmente, trovo utilissimo per tutti ...proprietari di casa e non..
Vorrei essere consigliato da voi e guidato per le azioni che potrei intraprendere , a far sì che sia il sottoscritto e sia mia madre, tralaltro anziana, di poter riposare la notte in modo tranquillo..

La mia disavventura, o i miei tormenti, hanno inizio l'estate scorsa, quando proprio difronte alla mia abitazione , e ad una distanza di circa 5 metri dalle camere da letto, ha aperto una gelateria artigianale...

Preciso che abito in un paese turistico dove da censimenti effettuati, dai 10.000 abitanti in inverno, nel mese di Agosto si toccano punte di 60.000 presenze.
la gelateria in questione ha, all'esterno del locale e quindi proprio sulla strada (che il mio comune ha trasformato in isola pedonale) 5 tavoli.. Il mio comune gli ha concesso l'orario di chiusura alle 3 + 1 per sistemare...

Ci stiamo prendendo una vera e propria malattia per questa situazione, in quanto , gli avventori del locale, ignari della buona educazione ed essendo anche vacanza, tutte le sere scambiano la notte per il giorno provocando schiamazzi che disturbano la quiete pubblica (non soltanto la mia) . Spesso c'è tanta gente, che si siedono addirittura sulla strada oppure sui gradini delle case adiacenti,, tralaltro anche con la sorpresa l'indomani di dover lavare il gelato che spesso goggiola....

E' dall'anno scorso che faccio reclami verbali al comune...ai propri assessori, ma senza risposta...Ho chiamato diverse volte il 118 , ma sapete come funziona nei paesi'...i carabinieri scendono dall'auto, i proprietri gli offrono un gelato e tutto finisce..

Sono fortunato di avere un lavoro ma sfortunato in quanto ogni mattina mi sveglio alle 6:30 per farmi 60 km in auto....
Nei mesi estivi, sonno un sonnambulo al lavoro perchè non è concepibile aspettare che la gelateria chiude quando è quasi l'alba per andare a dormire...
Questo stato di cose, sta provocando in me effetti anche sul fisico....continui mal di testa....nervosismo e sempre stanchezza...(con circa 3 ore di sonno al giorno lo sò che è normale).

Ci sarebbero altri particolari ma non voglio esagerare nel descriverli tutti....vi dico che sono esasperato non sapendo cosa fare e come risolvere questo problema facendo soltanto riferimento alle mie forze e quindi non contanto sull'aiuto dei vicini....

Consigliatemi sul come potrei muovermi almeno per chiedere una chiusura anticipate oppure per far togliere i tavolini fuori o addirittura per la chiusura totale dello stesso...
Ho parlato anche più volte con i proprietari ma loro mi dicono che non possono farci niente se una volta comprato il gelato, le persone si fermano fuori a mangiarlo...

Spero in un vostro aiuto!!...
saluti RENATO MANENTE