L'ipoteca si cancella da sola

  • del
  • , aggiornata al
  • , di
  • Staff
  • in
  • Il decreto Bersani Bis ha introdotto una novità in materia immobiliare, prevedendo la cancellazione d' ufficio delle iscrizioni ipotecarie in ipotesi di mutuo contratto con istituto di credito. Il commento Dell' Avv. Paolo Gatto.

Il decreto Bersani Bis ha introdotto una novità in materia immobiliare, prevedendo la cancellazione d'ufficio delle iscrizioni ipotecarie in ipotesi di mutuo contratto con istituto di credito.

In precedenza, anche qualora il mutuatario debitore avesse saldato, per intero, la sua obbligazione con la banca erogatrice, avrebbe dovuto rivolgersi al notaio, con conseguente esborso, al fine di liberare il suo immobile dal peso dell' ipoteca.

L' ipoteca è, infatti, un onere che pesa sull' immobile di proprietà, limitandone la commerciabilità e, soprattutto, può costituire un indice di limitata solvibilità del proprietario che intenda, ad esempio, contrarre nuove obbligazioni.

Con il nuovo provvedimento (che per essere operativo avrà bisogno di un regolamento di attuazione dell' Agenzia del Territorio), sarà possibile, per il debitore, estinguere l' ipoteca, a pagamento avvenuto, senza nessun onere ulteriore.

Il procedimento si attua nel modo che segue:

  1. Una volta pagato il debito per intero, la banca rilascia al debitore quietanza di avvenuto pagamento;
  2. Entro trenta giorni la banca comunica, al Conservatore dei registri immobiliari, l' attestazione di avvenuto pagamento;
  3. Passati trenta giorni, dalla comunicazione, il Conservatore procede d' ufficio alla cancellazione se non sussistono giustificati motivi ostativi, da parte della banca, per voler mantenere l' ipoteca.

Il procedimento sopra illustrato ha portato non pochi dubbi circa la sua coerenza al sistema; fino ad oggi, infatti, il Conservatore era tenuto alla trascrizione dei soli atti che avessero riportato la sottoscrizione autenticata dal notaio, mentre a seguito della novità legislativa, questi si dovrà assumere la responsabilità di cancellare iscrizioni sulla base di semplici notizie provenienti da privati.

Il procedimento semplificato è esperibile solo in ipotesi di mutuo contratto con istituto di credito, finanziaria o ente di previdenza obbligatoria. Negli altri casi sarà necessario passare attraverso il notaio.

Avv. Paolo Gatto
Consigliere Naz. A.P.P.C.