Home page
Feed logo Casa e Condominio
Archivio Articoli
Archivio Argomenti
Chi siamo

Chiedilo all'esperto
Forum

Lettere ricevute

Cerca nel sito

Compra e vendita
Tasse e imposte

Sicurezza in casa

Le assicurazioni
I mutui
Le aziende
Agenzie immobiliari

Newsletter

Noi proprietari
Siamo espropriati
Difendiamoci
Cosa vogliamo



Staff la casa
Via Circonvallazione 120
I-10072 Caselle (To)

Indirizzo email
Aggiornata al
April 25 2007

Informativa privacy
Scrivi al Webmaster

Versione mobile per cellulari Wap e PDA

I proprietari di casa
Condominio e problematiche immobiliari


Le agenzie immobiliari e la mediazione


In questa pagina parleremo di agenzie immobiliari, l'incarico di mediatore, come valutare la serietà di una agenzia immobiliare, a cosa occorre fare attenzione quando ci si rivolge ad una agenzia immobiliare, il contratto ed il mandato di vendita o di affitto, la mediazione.

Quando si decide di vendere casa o di affittare, di solito si mette un cartello ben visibile all'esterno del fabbricato oppure ci si reca presso un giornale locale per fare un annuncio economico o si telefona presso le agenzie specializzate in annunci economici oppure si naviga su Internet alla ricerca di siti specializzati in annunci economici e anche gratuiti.

Il mandato di compra vendita o di mediazione.

Nel mandato di compra vendita incarichi l'agenzia immobiliare di vendere il tuo immobile per una certa cifra entro una certa data. L'incarico è limitato nel tempo e può durare a seconda degli accordi da tre, sei, dodici mesi. Di solito il mandato è in esclusiva, cioè non puoi affidare ad altre agenzie il mandato di vendere lo stesso immobile.

Nel mandato di mediazione devi fare attenzione ad alcuni punti fondamentali:

  • Descrizione del bene in vendita o in affitto: metri quadri, numero dei vani, pertinenze, destinazione d'uso, ecc. devono essere chiaramente indicati.
  • Situazione giuridica che deve corrispondere alla realtà, iscrizioni cioè le ipoteche, le trascrizioni cioè i diritti reali, servitù, mutui, diritti di prelazione, eventuale situazione locatizia, vanno riportati.
  • Durata dell'incarico che può andare da tre mesi ad un anno. Attenzione ai taciti rinnovi. Noi ti consigliamo di optare per la disdetta automatica alla scadenza. Nulla impedisce di stipulare un nuovo incarico alla scadenza.
  • Le scadenze entro le quali stipulare il preliminare e l'atto di compravendita.
  • Il prezzo di vendita e la provvigione che di solito è da intendersi soggetta ad IVA.

Invece se ti prepari ad acquistare case e decidi di rivolgerti presso una agenzia devi fare attenzione alla proposta di acquisto che grosso modo sarà simile al mandato di vendita, ma che deve contenere alcune clausole a tua tutela qualora tu decida di comperare solo se ti viene erogato il mutuo e salvo diritti di prelazione di terzi.

Alla scadenza, il mandato può tacitamente rinnovarsi per un periodo uguale, se non viene disdettato con lettera raccomandata oppure scadere automaticamente.

Nel mandato devi fare attenzione alla provvigione che paghi all'agenzia. La provvigione viene concordata contrattualmente in genere oscilla tra il 3% ed il 6%, dipende anche dall'entità della cifra in gioco.

Devi fare attenzione a non cercare di fregare l'agenzia mettendoti d'accordo "sottobanco" con l'aspirante acquirente da lei presentato. In questi casi devi comunque corrispondergli la provvigione concordata. Devi anche fare attenzione a non cambiare idea quando l'agenzia si presenta con una proprosta di vendita valida perchè gli devi comunque riconoscere la provvigione concordata anche se cambi idea e decidi di non vendere più.

Inoltre, prima di fare il compromesso, ti consigliamo di compiere tutti i controlli del caso sull'immobile e sul venditore al fine di evitare brutte sorprese.

Gli articoli del Codice civile che riguardano la mediazione sono quelli che vanno dal n. 1754 al 1765.

Ti consigliamo anche di dare una occhiata alla legge n. 39 del 3 febbraio 1989 e al suo regolamento di attuazione n. 452 del 21 dicembre 1990.

Link utili:




Fuoco e legna banner