Forum casa e condominio - problematiche immobiliari

Scrivi il tuo messaggio
Messaggi più recenti
Elenco dei messaggi
Archivio 2001 - 2003
Cerca nel forum:
or and
  • Oggetto: "Carlini Luana" di Luana Carlini del 07/08/2017, 16:23
    Buongiorno e intanto ringrazio anticipatamente per il servizio offerto. Vengo al dunque abito in agglomerato di villette a schiera sfalsate (cioè il piano di sopra ha la sua entrata indipendente dal proprio giardino, ed al piano terra ci sono mini appartamenti sempre con propria entrata).Poco prima di Pasqua 2017 la signora proprietaria del locale sotto alla mia proprietà mi fa notare che ha una macchia d'acqua abbastanza grande nel soffitto della cameretta dove io sopra ho il bagno. La prima cosa che faccio ovviamente chiamo l'amministratore, il quale in tono molto maleducato mi risponde che è la mia braga che perde e che mi dovevo arrangiare (gli ho semplicemente chiesto se aveva la sfera di cristallo x essere sicuro di ciò molto sgradevolmente mi ha risposto se capivo bene l'italiano). Visto la poca disponibilità dell'amministratore mi sono data da fare per trovare idraulico per sistemare il tutto fortunatamente conoscendo una persona che fa questi lavori ho chiamato e aprendo sia sopra che sotto si è constatato che non era la mia braga ma bensì la colonna. La persona da me incaricata ha preventivamente chiesto autorizzazione all'amministratore per eseguire lavori, mandato foto inerenti per apertura sinistro, insomma tutta la procedura di prassi in questi casi, avendo avuto autorizzazione abbiamo risolto problema (premetto che anni fa era già successo ed il vecchio amministratore tempestivamente aveva mandato subito per sistemare il danno). Ho fatto tutto tempestivamente ovviamente stando alla disponibilità della ditta, non ho perso tempo dopo la brutta telefonata avuta con l'amministratore. Devo far notare inoltre che la signora di sotto a sua volta ovviamente aveva telefonato anche lei all'amministratore il quale gli consigliò di rivolgersi ad un avvocato di cui non ancora non ho capito il perchè, quando io e lei non abbiamo avuto nessuna discussione. Comunque sta di fatto che c'è stata la riunione condominiale ora in agosto, dove nel rendiconto io e la signora ci siamo ritrovate € 216,00 cadauna,cadendo dalle nubi guardando il rendiconto ci siamo domandate a cosa fossero dovute, essendo che era rottura condominiale coperta da assicurazione che paghiamo sullo stabile. Bene in sede di riunione dietro a nostre richieste di delucidazioni sempre molto sgarbatamente mi è stato detto davanti a tutti che visto che io avevo chiamato a mio piacimento una ditta che aveva presentato fattura di € 1350,00 e che il perito dell'assicurazione ha stabilito che per suddetto lavoro copriva solo la cifra di € 920,00 e quindi il resto della cifra spetta a noi due. Ora le nostre domande sono: 1)vero che la colonna parte dal mio appartamento sopra e finisce nel mini appartamento sotto, ma rientrando in rottura condominiale il rimanente non dovrebbe essere suddiviso in millesimi fra tutti i condomini? 2) Se l'amministratore tanto arrogante che noi paghiamo peraltro non è tenuto a mandare qualcuno tempestivamente in questi casi? anche perchè credo che magari io e la signora avremmo avuto meno problemi. In fase di discussione alla riunione l'amministratore mi ha fatto notare che non gli risulta quello che io attestavo dell'avvenuta telefonata, ma a me avrebbe risolto molti problemi se avesse mandato qualcuno subito invece che impazzire a cercare a destra e sinistra qualcuno disponibile per risolvere il problema.
    (premetto che avevo contattato un amministratore qua della zona esponendogli il problema e lo stesso mi ha attestato che la cifra in eccedenza andrebbe suddivisa fra tutti i condomini) Quindi in questo caso come ci dobbiamo comportare, gentilmente gradirei un altro parere, ringrazio anticipatamente per una gradita risposta. Cordiali saluti CARLINI LUANA

Rispondi al messaggio con oggetto: Carlini Luana

Leggi il regolamento del forum. Il tuo indirizzo IP: 54.227.127.109 viene memorizzato, ma non visualizzato.
Il tuo nome o nickname:
La tua email:
Verifica. Riscrivi email:
Oggetto:
Il tuo messaggio:

Questa la password: 456580. Inserisci la prima e l'ultima cifra della password senza spazi nel codice di controllo!

Codice di controllo:

Con l'invio del messaggio dichiari di aver letto:
Dichiari inoltre di accettare la pubblicazione del tuo messaggio sul sito e di assumerti ogni responsabilità civile e penale in merito al contenuto del messaggio.

La tua email serve come verifica utente per poterti contattare in merito ai contenuti del tuo messaggio e non viene pubblicata.

Se non disponi di indirizzo email inserisci la parola chiave nomail nel form. Se inserisci un tuo indirizzo email valido, ti viene spedita una email che ti autorizza a pubblicare il messaggio.

Messaggi di risposta:

Re: Carlini Luana di Oreste Terracciano del 07/08/2017, 17:15
Buon pomeriggio gentilissima signora Carlini Luana, cercherò di essere chiaro nel rispondere alle sue domande, comunque tenga presente che non tutti gli amministratori sono vigili al loro dovere, un pò per ignoranza in materia e un pò per pigrizia.
Quando lei fece presente della perdita constatata, l'amministratore avrebbe dovuto, con molto garbo, dirle di intervenire con una ditta di sua fiducia e nel caso si fosse trattato di parti comuni, come poi è realmente accaduto, di non proseguire nei lavori per far intervenire sia l'assicurazione, per risarcimento danni da condotte, che lui per le constatazioni di rito.
Questo DOVEROSO passaggio è stato ignorato.
La ripartizione della restante spesa, dopo aver detratto il risarcimento assicurativo, andava COMUNQUE addebitata a tutti i condomini allacciati a quella colonna per tabella millesimale di proprietà.
Se i condomini eravate solo due, ad entrambi andava addebitata la spesa residua.
Da quanto ho letto il villino bifamiliare da lei abitato è composto da due soli piani con solo lei e il condomino al piano terra.
Ribadisco il concetto di colonna montante acqua grigie, lo stesso per la acque nere, se la colonna dovesse presentare un malanno provocando danni, sono coinvolti nella spesa solo i condomini a quella colonna allacciati e la spesa va ripartita tra i millesimi di proprietà riparametrati.
Mi dispiace per non aver avuto chiarimenti in merito nella maniera garbata, ma c'è un detto che non si smentisce mai:
NON TI CURAR DI LORO MA GUARDA E PASSA.
Cordiali saluti e non se la prenda più di tanto, non ne vale la pena.
Geom. Oreste Terracciano